Privacy o Sicurezza?

Ogni giorno venivamo invasi da messaggi pubblicitari sui social, sulle nostre email, sul nostro smartphone.
Dovunque ci connettiamo o in qualunque sito web atterriamo partono video, banner, link e questo fenomeno sarebbe in crescita. Ma come fanno a sapere quali sono i nostri interessi? Perchè la maggior parte della pubblicità riguarda le nostre ultime scelte o i nostri ultimi acquisti on line?
Bene dovete sapere che esiste una parola, una sola parola che spiega tutto. Si chiama algoritmo e sia Google che Facebook lo usano.  Infatti quando andiamo su internet e digitiamo una frase sul motore di ricerca, questa viene registrata. Qualunque cosa facciamo sul web lasciamo una traccia. Siamo continuamente controllati e seguiti anche grazie al gps che abbiamo sui nostri dispositivi. In pratica la nostra privacy è sempre più a rischio. Nonostante tutto è vero anche che le tecniche sulla sicurezza informatica si sono sviluppate in modo esponenziale.
La domanda quindi è privacy o sicurezza? State ancora pensando ai vostri dati su Facebook?
Siete sicuri che eliminado il vostro account i dati personali sarebbero più sicuri? Dove sono i nostri dati?
La BAE Systems plc (BAE) è una società inglese del settore aerospaziale e della difesa con sede centrale Farnborough, attiva a livello mondiale, particolarmente nel nord America attraverso la sua sussidiaria BAE Systems Inc. ed è la seconda più grande impresa di difesa del mondo e la più grande in Europa.
La BAE Systems fu creata il 30 novembre 1999 a seguito della fusione di due società britanniche: la Marconi Electronic Systems (MES), sussidiaria per il settore elettronica per la difesa e costruzioni navali della General Electric Company (GEC), con la British Aerospace (BAe), costruttore di aerei, munizioni e sistemi navali, per un valore di 7,7 miliardi di sterline.
Questa società è stata soggetta a critiche, infatti avrebbe venduto tecnologie altamente sofisticate di sorveglianza su larga scala in Medio Oriente, nello specifico in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Oman, Marocco e Algeria.
È quanto emerge da un’indagine della BBC Arabic e di un quotidiano danese che riportano che tra gli affari conclusi, completamente legali, sarebbe incluso anche un software di decriptazione che potrebbe essere utilizzato contro il Regno Unito.
I sostenitori di diritti umani e gli esperti di sicurezza hanno spiegato come queste tecnologie potrebbero essere sfruttate soprattutto dai governi più repressivi per spiare milioni di persone, ostacolare ogni segno di dissenso e mettere in pericolo la sicurezza nazionale della stessa Londra.
L’indagine è iniziata nella piccola città danese di Norresundby, sede di ETI, società specializzata in apparecchiature di sorveglianza high-tech. ETI ha sviluppato un sistema chiamato Evident, che ha permesso ai governi di effettuare una sorveglianza di massa delle comunicazioni dei loro cittadini. Un ex dipendente che ha preferito rimanere anonimo ha descritto alla BBC come Evident ha funzionato in passato e come funziona tuttora.
Con tale sistema un governo sarebbe in grado di intercettare qualsiasi traffico internet.
Nel 2011, BAE ha acquistato ETI e la società è entrata a far parte della BAE Systems Applied Intelligence. Tutte le vendite di Evident sono state interamente concesse legalmente sotto licenza di esportazione del governo danese, rilasciata dalla Danish Business Authority.

Toggle This